Ti racconto il Veneto

Ti racconto il Veneto

con Pino Costalunga- Glossa Teatro

I paesaggi, la gente e la cultura veneta raccontati come in una favola Il testo racconta il Veneto usando stralci di autori veneti, presenti e passati, rappresentanti le varie città e le varie province, nonché leggende e credenze popolari. Ne risulta una storia del Veneto vista da una angolatura diversa dal solito, una “guida turistica” che più che essere “guida ai paesaggi ed ai monumenti” è guida ad una storia ed una cultura. Pino Costalunga nello stendere il testo ha usato storie, racconti, leggende e poesie tratte da molti autori veneti, gli attori nel leggerlo faranno sentire le cadenze e gli accenti dei vari dialetti. Il tutto potrà essere accompagnato ed arricchito dalle musiche dal vivo di Ian Lawrence Mistrorigo al pianoforte.

  • Improvvisazioni Musicali su Parole d’Autore – voce recitante Pino Costalunga  musica dal vivo I. L. Mistrorigo

E’ una lettura, accompagnata da improvvisazioni al pianoforte, di vari autori importanti del ‘900 fra cui Dino Buzzati di cui nel 2006 è ricorso il centenario della nascita. La lettura si snoda tra un racconto di Buzzati (il corridoio del grande albergo), due racconti di Italo Calvino (due avventure di Marcovaldo) per proseguire con un racconto di Stefano Benni (Fratello Bancomat da L’Ultima Lacrima), un capitolo di Luigi Meneghello (capitolo ottavo di Libera Nos a Malo) un racconto di Vitaliano Trevisan (Vegetali da Shorts) e finire con una divertentissima e ritmatissima lettura di Ur Malo da Pomo Pero di Meneghello. Brani di sola musica, inseriti nel percorso, completano lo spettacolo. Il filo conduttore dei racconti è quello del surreale: sono tutti racconti dall’atmosfera  grottesca e divertente; la lettura e l’accompagnamento al pianoforte  faranno risaltare pure la forza musicale della parola di questi autori.