Hai naso per le filastrocche?

HAI NASO PER LE FILASTROCCHE?
…. E OCCHI E BOCCA E VOCE?

Un laboratorio sulle filastrocche ed il loro ritmo a partire dal ritmo del corpo e
dell’ambiente che ci circonda e della….vita.
La filastrocca nasce con il respiro della mamma ed lo “sciabordio” del neonato
nell’utero materno “Ninna nanna ò, questo bimbo a chi lo dò?”, La filastrocca è la
prima pappa dell’anima e del corpo “Bocca mi bocca ti bocca al can, Am!” ed il primo suono e il primo gesto per raccontare e imparare il mondo “L’uccellin che vien dal mare quante penne può portare?”
La filastrocca è una formula magica per parlare a chi non sa le parole degli umani: “Lucciola lucciola vien da me \ che ti do il pan del re” o a chi usa altre parole dal suono strano ed incomprensibile “Mary Mary quite contrary,\ How does your garden grow? \ With silver bells and cockle shells \ And pretty maids all in a row.”
La filastrocca viene dal ritmo del corpo del bambino, è la prima forma di arte che cerca di trasformare suoni e ritmi fisici, e le prime sensazioni in suoni, e parole.
Il nostro laboratorio partirà dal far riconoscere al bambino alcuni ritmi e suoni del proprio corpo, collegati sia all’ambiente che lo circonda sia all’ambiente suo interno, fatto di sensazioni ed emozioni, al di là del significato di questi ritmi e di questi suoni. Cercherà poi di aiutarlo a trasformare questi ritmi in parole da dire a voce alta , senza la paura o la “censura” del ritmo e dell’espressione del corpo , anzi valorizzandola come fatto assolutamente indispensabile, indissolubile dalla voce, ben sapendo che nel crescere tutti abbiamo la tendenza a “censurare” il linguaggio del nostro corpo e ad impoverirlo se non addirittura a negarlo.
Per questo la filastrocca è il mezzo migliore e più naturale per imparare a riappropriarci del corpo e del suo ritmo, piccini ed adulti, perché con il corpo la filastrocca deve essere in simbiosi per essere detta ed espressa in tutta la sua potenza, perché, per essere espressa dalla voce umana, deve diventare il corpo a cui la voce che la dice appartiene. Il laboratorio quindi oltre ad aiutare il ragazzo (e l’adulto) a riconoscere le sue emozioni nella forma semplice delle loro espressioni esterne fatte di gesti e ritmi e suoni,
finirà per fargli recuperare capacità espressive nascoste o perdute che vanno al di là dei significati delle parole, ma che toccano corde più primitive e quindi più profonde, legate ai suoni ed ai ritmi, legate alla terra e al nostro essere in armonia nel e con il mondo.

Programma:

quali sono i movimenti e i ritmi e i suoni legati ai momenti della vita dell’uomo?
per esempio quelli legati al sonno, al cibo, al gioco, al dolore, alla gioia e a molti altri
momenti e sentimenti e sensazioni della nostra vita?
Giochiamo a scoprirli e a riconoscerne il contenuto sonoro e ritmico.
Riusciamo a riconoscere questi stessi ritmi, questi suoni in filastrocche che sono nella nostra tradizione e\o che abbiamo imparato o sentito da piccoli?
Giochiamo con filastrocche e piccoli componimenti poetici tradizionali e di autore per avere conferme o scoprire nuove relazioni tra ritmi, suoni della vita e la parola.
Cosa succede quando i suoni e i ritmi si mettono insieme per cercare di articolare
parole? E’ allora e là che forse sgorga la parola poetica?
Inventiamo delle brevi forme poetiche (filastrocche) legate ai suoni ed ai ritmi scoperti nel nostro corpo e con il nostro corpo.
Il corpo riuscirà a riappropriarsi delle filastrocche da lui inventate?
Giochiamo a dire con la voce e con il corpo e con il sentimento le filastrocche che
abbiamo trovato e inventato a partire dal nostro corpo, dalla nostra voce, dal nostro sentimento.
Il laboratorio può essere fatto in due incontri di due ore ciascuno con ragazzini a partire dai 5 anni fino agli 11 nonché può essere destinato ad adulti.
Può essere ridotto anche ad un solo incontro di due ore, naturalmente verrà svolto solo in parte il programma.
è fortemente consigliato abbinare il laboratorio alla visione dello spettacolo “Il Tesoro di Gianni” che questi temi tratta in forma di spettacolo per ragazzi divertente e facilmente fruibile.